Non berti il cervello: usalo! Un concerto in diretta nel vento

ORZINUOVI (BS), 17/04/2016. Un messaggio musicale affidato al vento, da portare in tutto il mondo: BEATIFUL THAT WAY

MB.it

Una Domenica come tante altre, tempo incerto, nuvole, sole e poi ancora coperto. Una domenica alternativa in Piazza per partecipare ad una manifestazione? Perché no!!! NON BERTI IL CERVELLO “USALO”: la nuova campagna di prevenzione dell’uso e abuso di alcol in età adolescenziale.

La Banda Musicale Città di Orzinuovi è proprio composta da musicisti di età compresa nella fascia adolescenti e giovani quindi quella maggiormente interessata da questo problema.
Dopo la firma della carta dei valori e l’arrivo dei partecipanti alla mini-maratona tocca alla musica catturare l’attenzione e inserire nella testa di chi guarda e ascolta il messaggio che la Banda “giovanile” di Orzinuovi vuole trasmettere.

Apre il concerto la sezione degli ottoni con un omaggio a James Bond in missione segreta... (è in piazza in incognito che si beve un bicchiere di coca cola da Giulia).

E’ il momento dell’ensemble: i brani che si susseguono uno dopo l’altro sono molto coinvolgenti ed entusiasmano il pubblico.
Oggi però c’è un ospite d’eccezione nella Banda: un vento dispettoso. Ad ogni cambio di brano, questo vento, vuole prendersi le partiture per portarle chissà dove. Sicuramente riesce a portare lontano le note suonate dai ragazzi che forse sono la risposta , o l’alternativa al problema affrontato nella giornata di oggi. Questa volta forse la risposta c’è e non è caduta invano nel vento.

Una signora si avvicina a noi e ci chiede chi sono i ragazzi che stanno suonando. Alla nostra risposta le si illuminano gli occhi e ci dice che quando partono dalla scuola media per recarsi in piazza (suonando per tutto il tragitto) la loro musica riesce a darle un senso di pace e serenità ed affronta meglio la sua giornata anche se è sola.
Ci racconta che stava camminando per i vicoli adiacenti la piazza ed è stata trascinata dalla musica (quindi anche il vento ha fatto la sua parte) in piazza.
Riconosce le note di Morricone e con una semplicità disarmante descrive ciò che la colpisce: riesce ad immaginare le scene dei Film Western di Sergio Leone, i cavalli, i saloon; ci confessa che le viene voglia di ballare seguendo i movimenti del Maestro Locatelli.
Libertango e Take a Walk e a questo punto nessuno riesce a stare fermo, mani e piedi scandiscono il tempo e la musica (portata dal vento) avvolge tutti quelli che si sono fermati anche solo per curiosità.

La nostra “fan” prima di salutarci si complimenta con noi per questo gruppo di giovani che insieme fanno progetti, suonano e si divertono; ci lascia confidandoci che secondo lei oggi questi ragazzi hanno sicuramente dimostrato che esiste un’alternativa all’uso e abuso dell’alcol: l’impegno nella musica, ma non individualmente, in gruppo.

Il concerto si chiude sulle note di Nicola Piovani e “La Vita è Bella”:

continua a ridere con gli occhi,

presto arriverà il premio che tanto aspettavi.

Dimenticheremo il nostro dolore

e penseremo ad un giorno più luminoso,

perché la vita è bella così.

Sorridi, senza una ragione

Ama, come se fossi un bambino

Sorridi, non importa ciò che ti dicono

Non ascoltare una parola di quello che dicono

Perché la vita è bella così.

(BEAUTIFUL THAT WAY)


"Ragazzi anche oggi avete dato una lezione di vita a noi adulti che sappiamo sempre ciò che è bene e ciò che è male, che ci roghiamo il diritto di sapere quali sono le cose importanti nella vita, nella Vostra vita e non siamo capaci di vedere il patrimonio che voi con i vostri pochi anni di vita avete già immagazzinato.
Oggi ci avete insegnato che non esiste il più bravo o il meno bravo: nel gruppo conta l’impegno, l’umiltà, il coraggio, il rispetto e l’aiuto reciproco.
Il Maestro Giancarlo Locatelli proprio durante le prove vi ha esortato ed invitato a fare gruppi di sezione perché in questo modo chi ha più esperienza e più dimestichezza con lo strumento musicale possa aiutare chi è meno pratico, SEMPLICEMENTE SUONANDO INSIEME.
Non sarà tempo sprecato perché è il tempo che “perdete” per i vostri progetti che li rende così importanti.
Ricordatevi che non si vede bene che con il cuore, l’essenziale è invisibile agli occhi."

Ensemble: gruppo di persone che collaborano per un risultato d’insieme.

 

(a cura dell'incaricato CDA della Banda Musicale Città di Orzinuovi)

Tratto da MondoBande.it - La banda musicale fa notizia - Blog aperto con aggiornamento non periodico