Vibrazioni Rock - Il nuovo CD della Banda di Staffolo

MondoBande.it - La banda musicale fa notizia

Venerdì 24 Novembre 2017, 19:27
  Home | About us | Contatti | Pubblicazione Eventi | Privacy Policy Profili: Seguici su TwitterSeguici su Facebook   Google Traduttore:Translate with GoogleTraduire avec GoogleÜbersetzen mit GoogleTraducir con Google   RSSFeed RSS  
ARTICOLIINTERVISTERECENSIONIEVENTICORSI, CONCORSI, FESTIVALBANDE NEL WEBLINKS
Musicup - II Concorso Internazionale per Bande Giovanili - Castions di Strada (UD)
28 Novembre 2015 - Articoli Versione stampabile
Professione “MAESTRO” di Musica, una prospettiva reale e realizzabile
GORLAGO (BG). Lo scorso 15 Novembre, nella sede del Corpo Bandistico, si tenuto l'incontro della IV edizione di DIRIGIamo

Professione “MAESTRO” di Musica, una  prospettiva reale e realizzabile

Interessante incontro quello avvenuto il 15 novembre 2015 nella sede del Corpo Bandistico di Gorlago (BG).
L’occasione è stata la 4° edizione di DIRIGIamo, la serie di Masterclass organizzate dall’Associazione Musicale ARTE NOVA di Borno (BS) dedicate a Maestri Direttori di Banda.

Il tema scelto per l’occasione dal M° Guido Poni, Professione “MAESTRO” di Musica, una prospettiva reale e realizzabile è ciò che ha attirato molti addetti ai lavori, curiosi di capire se di musica, in campo bandistico, si può o meno vivere.

I partecipanti, provenienti da Lombardia, Liguria ed Emilia Romagna, hanno accettato di passare così una domenica alternativa: a differenza delle scorse edizioni, infatti, non si è parlato di argomenti tecnici quali scelta del repertorio, gestualità, interpretazione o altro; si è dibattuto, invece, circa le motivazioni, le competenze e le difficoltà “pratiche” insite in una professione ambita da molti ma praticata da pochi. E l’esperienza maturata nel settore in questi anni dal relatore, in particolare quella legata alla costituzione di 3 bande musicali nuove, ma anche nella Direzione di Complessi Bandistici e nella Direzione Artistica di Corsi di Musica, oltre che nell’insegnamento, ha certamente richiamato l’attenzione.

Ogni partecipante ha parlato delle proprie esperienze personali, condividendo aspettative e difficoltà, in un partecipato dibattito: ciò ha permesso di toccare molteplici aspetti della professione.
Si è evidenziato come in Italia non esista una legislazione tale da delineare in maniera precisa i connotati del “Maestro” di Musica; esistono, invece, diversi punti di vista più o meno autorevoli. Non mancano certamente esempi di successo nel settore ma si è anche evidenziato come all’estero la carriera di “Maestro” sia meglio strutturata, conseguenza di una maggior valorizzazione della materia musicale nel suo complesso, a partire dalla scuola e dall’amministrazione pubblica. Una legislazione carente non permette di avere dei riferimenti chiari, ma lascia al singolo la possibilità di costruirsi un proprio percorso che lo può portare a vivere di musica, a condizione che venga utilizzata intraprendenza e proattività.

Il dibattito ha messo in evidenza anche altre attitudini utili per poter svolgere questa professione: perseveranza, ambizione, diligenza, autorevolezza, capacità relazionali, fantasia e creatività, capacità manageriali, il tutto condito con una adeguata preparazione.

Entrando nello specifico, si è notato come ci sia spesso confusione su quali attività svolgere e sul come svolgerle, sulle risorse a disposizione e, a volte, persino sul lessico utilizzato. Tutto ciò, purtroppo, porta a disperdere importanti energie e, anche in campo musicale, c’è un problema comune a tutti coloro che non riescono ad avere successo in ciò che fanno: la mancanza di obiettivi chiari, sia di lungo, che di medio e breve periodo. E se non si ha chiaro dove si vuole andare può accadere di ritrovarsi in situazioni lontane da quelle alle quali si aspirava: la frustrazione che ne deriva genera pessimismo in quanto non si vedono realizzate le proprie aspirazioni, e si rischia così di entrare in una spirale di negatività molto deleteria.
Al contrario, dove gli obiettivi sono chiari, si notano risultati interessanti, ottenuti anche grazie alla capacità di verifica critica delle proprie azioni.

L’incontro si è concluso con l’assegnazione di un compito individuale per ciascun partecipante: individuare l’attitudine che rappresenta il proprio punto di forza (sulla quale continuare a fare leva) e quella sulla quale si sono evidenziati margini di miglioramento.
Solo lavorando nella giusta direzione, con il giusto impegno e sfruttando al meglio le opportunità che si trovano sulla propria strada si rende realizzabile il “sogno” di diventare professionisti della più nobile delle arti. Ed il mondo bandistico, sempre più complesso, ha bisogno di operatori adeguatamente preparati.



Boario Edizioni Musicali: dal 1923 passione per la musica che si fa sentire
Mondus Novus
Marco Pierobon - Soffia la Musica
 
L'angolo di Tim Reynish - La nuova rubrica di MondoBande.it!
 RECENSIONI
Leccesina
Leccesina
Di Giuseppe Piantoni
Medea
Medea
di Giuseppe Piantoni
Strumenti, suoni e colori della banda
Strumenti, suoni e colori della banda
Per conoscere e comprendere l'affascinante tradizione della Banda
Antonio Martino
2014 Editrice Salentina - Galatina
Fantastic in band
Fantastic in band
Associazione Banda Musicale Città di Orzinuovi
Direttore: Giancarlo Locatelli
Centocinquant'anni di Banda
Centocinquant'anni di Banda
La Banda Cittadina di Darfo Boario Terme ha raccolto in un bel libro tutta la sua storia, tutta da scoprire
... Tutte le recensioni 
Avviso a Compositori, Editori, Autori, ecc.: per una recensione su MondoBande.it di brani, libri o metodi, CD e DVD, contattateci.